Condominio solidale Casa Torrione

 

A questo link il progetto di Casa Torrione!

 

LA STORIA

Casa Torrione è un lascito alla Diocesi di Biella del professor Carlo Torrione e della moglie Angiolina, per finalità caritatevoli. La palazzina ha richiesto sin dall’inizio un impegno progettuale significativo, stante le dimensioni piuttosto importanti (4 piani fuori terra) e le condizioni di degrado e occupazione abusiva in cui versava l’immobile da diversi anni.

L’edificio viene fatto edificare da Edoardo Torrione a partire dal 1909 per fare fronte alla scarsità di piccoli alloggi per gli operai. La ricerca storica mette in luce l’intenzione dell’industriale biellese di costruire una CASA OPERAIA, che fosse un edificio salubre, luminoso e funzionale, con la volontà di superare i modesti standard abitativi del tempo.

Casa Torrione è infatti espressione e simbolo della storia industriale del territorio biellese, legata allo sviluppo del distretto tessile, rappresentando il tentativo di razionalizzare il processo lavorativo, attraverso una continuità di regole e modelli tra vita di fabbrica e vita domestica. L’azione sociale dell’imprenditoria tessile del tempo stimolò una crescita sociale e culturale e determinò un generale miglioramento delle condizioni di vita, in quanto funzionali a garantire standard produttivi e qualitativi elevati, necessari allo sviluppo dello stesso sistema industriale.

La crisi di quel sistema economico ha spostato le direttrici sociali, con conseguente abbandono delle architetture che appartenevano a quel sistema. Casa Torrione finisce così in degrado sociale, urbanistico e igienico.

La Diocesi di Biella riceve l’immobile in parte in eredità e in parte in compravendita, con la volontà di far rivivere quel luogo e incarica la Caritas Diocesana di raggiungere questo obbiettivo, gestendo nella prima fase l’emergenza legata alle precarie condizioni igieniche e all’occupazione abusiva dell’edificio e trovando una soluzione abitativa per i residenti.

IL PROGETTO SOCIALE

Caritas Biella ha accolto la sfida di dare una nuova vita a Casa Torrione, sviluppando un progetto innovativo sul territorio fondato sulla creazione di sinergie e alleanze con realtà imprenditoriali e associative, orientate nella loro mission e nella loro attività al BENE COMUNE, quale scelta strategica per promuovere un nuovo modello di sviluppo sostenibile ed ecologico, che nella cultura del dare e del bene comune affronti le nuove sfide sociali, culturali ed economiche del nostro tempo.

Caritas Biella ha così saldato una collaborazione con la Cooperativa di produzione e lavoro Edilcasa, per la realizzazione di un CONDOMINIO SOLIDALE, quale opportunità di integrazione tra persone in condizioni di marginalità sociale e soggetti attivi della società civile, desiderosi di investire in una comunità delle relazioni, strumento fondamentale per uscire dall’entropia sociale e migliorare la qualità di vita.

Casa Torrione ha innescato un processo di ECONOMIA CIRCOLARE che ha posto al centro l’edificio come bene comune, per riqualificarlo architettonicamente, conservandone la bellezza e il valore storico, ma garantendo un comfort abitativo capace di produrre un basso impatto ambientale ed energetico e un elevata qualità dell’abitare fondata sulla forza delle biodiversità umane che lo animano, risorse capaci di creare una condizione di sostenibilità permanente nel tempo.

L’attività sviluppata nasce da una progettualità multidisciplinare nella quale i saperi e le esperienze di ciascuno portano la giusta attenzione e sostenibilità allo sviluppo del progetto, scatenando nella quotidianità quell’armonia che è capace di aprire sempre nuovi percorsi, generando azioni di imprenditoria sociale, fondate su ecologia, trasparenza e etica.

Caritas Biella con il progetto Casa Torrione intende promuovere la dignità delle persone più svantaggiate investendo sulla qualità delle relazioni e sulla qualità dell’abitare, eliminando la distanza tra chi dona e chi riceve, contribuendo alla crescita di un contesto sociale ricco di opportunità, nella convinzione che il reale benessere delle persone risieda in una rete significativa di relazioni personali e sociali.

LE AZIONI GIÀ COMPIUTE

Casa Torrione è un condominio solidale che promuove un nuovo modello di abitazione collaborativa e inclusiva che influisce positivamente sulla qualità della vita delle persone e sulla socialità, da rifiuto sociale degradato a casa attiva e sostenibile.

Casa Torrione ospita:

Pronta accoglienza femminile, al primo piano un centro di pronta accoglienza notturna per donne senza fissa dimora, oltre all’alloggio del custode;

Casa famiglia femminile, al terzo piano un alloggio di prima accoglienza condiviso da donne a rischio di marginalità sociale, ma che hanno già intrapreso percorsi di autonomia e di integrazione sociale.

la sede della Cooperativa di produzione e lavoro Edilcasa, che ha eseguito sino ad oggi i lavori di ristrutturazione, e che offre un modello di impresa del bene comune garantendo trasparenza, attenzione alla filiera e alla scelta dei fornitori, bilancio sociale ed ecologico delle attività svolte;

l’ufficio tecnico di tre progettisti che condividono il percorso di un’attività professionale svolta nei principi del bene comune;

un coworking condiviso da alcune realtà del territorio che desiderano partecipare allo sviluppo del progetto sociale e culturale di Casa Torrione, ciascuno con la propria anima, competenze e specificità: Banca Etica, Slow Food, Viaggi e Miraggi Piemonte.

Banca Etica si ispira ai principi della Finanza Etica, e si fonda sui valori di trasparenza, partecipazione, equità, attenzione alle conseguenze non economiche delle azioni economiche.

Slow Food si occupa di cibo buono, pulito, giusto. Collabora con Docbi, centro studi biellesi con il progetto Sapori Biellesi, finalizzato alla valorizzazione dei prodotti di qualità del territorio.

Viaggi e Miraggi è una cooperativa sociale con sede a Milano e a Padova e con attività nazionale e internazionale. Si occupa di turismo responsabile e sostenibile, nel rispetto per l’ambiente e per il territorio. In Piemonte si occupa attualmente della valorizzazione del territorio nascosto del biellese.

Volontariato internazionale giovanile, un alloggio dedicato all’ospitalità di giovani impegnati in un’esperienza di Volontariato Internazionale;

la sede dell’Associazione Casa Torrione, che si occupa della gestione partecipata del progetto e della Casa, affinché diventi un modello ripetibile di interazione sociale, fondata su partecipazione e co-responsabilità;

uno Spaccio Popolare, attraverso il quale acquistare e consumare in modo più consapevole prodotti etici e biologici che garantiscano il rispetto dell’uomo e dell’ambiente, il diritto ad una sana alimentazione, la tutela del territorio e delle produzioni locali, la trasparenza e tracciabilità dei prodotti, la salvaguardia dei beni comuni, il rispetto dei diritti dei lavoratori;

L’Emporio Fai da noi, iniziativa di condivisione di materiali e utensili che persone o famiglie in difficoltà possono utilizzare gratuitamente per effettuare lavori di manutenzione di base, piccole ristrutturazioni o lavori di decorazione. A questi utenti l’Emporio fornisce dei kit di merce consumabile che per l’avvio del progetto sono stati donati da Leroy Merlin Italia, con cui è stata promossa l’esperienza.