Cohousing Pollone

Uno storico edificio di Pollone, di grande pregio e di ampie dimensioni, che versava in condizioni di degrado, con elevati consumi energetici e forti dispersioni di calore, è stato ripensato e riprogettato dal nostro team per la coabitazione di tre famiglie che hanno unito agli spazi privati, ambienti e servizi comuni.

L’unione delle risorse e delle economie dei tre giovani nuclei familiari ha permesso l’acquisto dell’immobile e la sua riqualificazione, assicurando un ottimo comfort abitativo, bassi consumi, l’impiego di materiali naturali e la condivisione di un giardino, di un bel salone e di altri servizi comuni di supporto alle famiglie.

    

Molto importante è stata la fase di accompagnamento ai clienti nella ricerca di un luogo adatto alla convivenza delle tre famiglie. Sono state prese in considerazione diverse proprietà e su alcune di esse sono stati elaborati degli studi di fattibilità. Lo stesso immobile di Pollone presentava alcune difficoltà urbanistiche e catastali, che sono state superate arrivando a  definire un bilancio di sostenibilità, che ha consentito di rispettare le economie concordate e di realizzare gli spazi condivisi per le famiglie.

Anche la fase di co-progettazione ha coinvolto progettisti, impresa e famiglie in un impegno collettivo a centrare gli obiettivi comuni, definiti prima dell’avvio del cantiere. Le relazioni sono il fulcro di ogni buon progetto di coabitazione. Il percorso parte dalla lettura di un questionario che viene compilato da ciascun cohouser e che rappresenta il punto di partenza per muoversi da una visione individuale verso la costruzione di una visione collettiva e condivisa dell’abitare.

Oggi l’ABITARE COLLABORATIVO è una risorsa importante per affrontare le difficoltà di molti giovani, anziani e famiglie a trovare una casa sostenibile, di qualità, dotata di tutti i servizi, che favorisca le relazioni tra le persone e migliori la qualità della vita di chi coabita.

Per maggiori informazioni sui nostri progetti scrivere a abitare@rivitabitare.org